L'Italia dei peccatori
0 0 0
Materiale linguistico moderno

BIAGI, Enzo

L'Italia dei peccatori

Abstract: E' un dato di fatto innegabile: la storia dell'umanità - la nostra storia - procede di pari passo con il peccato. Hanno cominciatop per primi Adamo ed Eva, mangiando una mela proibita. Poi sempre nella stessa famiglia, il fattaccio di Caino e Abele. Le cose, in seguito, non sono andate certo meglio: ed ecco che, per fare un po' d'ordine, il buon Dio trasmette a Mosè i dieci comandamenti, ma non è che la situazione sia migliorata poi molto. Ogni epoca, infatti ha avuto i suoi peccati: eresie, omicidi, lussuria, gola, avidità, intolleranza... Un elenco interminabile che tende però, nell'arco del tempo, a riproporsi con novità già viste e con monotone variazioni sul tema dato. Un esempio? Presto fatto. L'omosessualità un tempo, era un peccato che gridava vendetta al cospetto di Dio; oggi è definita sbrigativamente come "diversità". Volete mettere lo sdegno che suscita un produttore di vino al metanolo? E l'Italia? L'Italia anche in questo campo è sempre stat un paese unico, un paese di cattolici la cui maggiornaza non crede quasi in nulla e che ha sempre saputo scovare scorciatoie per giustificare ogni cosa. In questo libro Enzo Biagi ci fa riflettere sull'Italia di oggi dei peccati e dei peccatori, di colpe veniali e mortali, di oltraggi intollerabili e di mancanze che fanno sorridere, facendoci vedere per quello che siamo, con le nostre furberie, le nostre risibili astuzie, le nostre miserie piccole e grandi, i nostri difetti pubblici e segreti. Ed ecco il boss mafioso che nega che la mafia esista, il mostro innocente sbattuto in prima pagina da giornalisti senza scrupoli, il grande seduttore stanco, l'imprenditore costretto (e invitato) a corrompere con trovate geniali, la prostituta che vive con dignità la sua vita, la tragedia di regioni consegnate alla criminalità comune, le speranze, i pentimenti, i rimpianti, le generosità e gli slanci di tanti personaggi famosi e di tanti vicini della porta accanto. Un'immagine dell'Italia inquetante e rassicurante al tempo stesso, un paese dove una stessa azione può assumere diverse valenze, una terra, come ci ammonisce, Enzo Biagi, dove "forse anche il rimorso può dare un senso alla nostra distratta esistenza".


Titolo e contributi: L'Italia dei peccatori / Enzo Biagi

Pubblicazione: Milano : Rizzoli, 1992

Descrizione fisica: 236 p. ; 25 cm.

Data:1992

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Autore)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 1992
Contenuto (Area 0) (181)
  • Chiave di collegamento: z01
  • Forma del contenuto: testo
  • Tipo di contenuto: x
  • Tipo di movimento: x
  • Tipo di dimensione: non applicabile
  • Tipo di sensorialità: visivo
Mediazione (Area 0) (182)
  • Chiave di collegamento: z01
  • Tipo di mediazione ISBD: unmediated
Supporto (Area 0) (183)
  • Chiave di collegamento: z01
  • Tipo di supporto: Senza mediazione - Volume
  • Sistema di codifica: RDAcarrier

Sono presenti 1 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Info-libro - Il salotto del libro italiano 001 ISLI-1475 Su scaffale Disponibile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.